Antipasti e salse della Taverna



Beurre de Montpellier (la sauce languedocienne verte)

Occorrono:
100 gr. di spinaci (anche in cubetti surgelati)
100 gr. di erbette (anche surgelate)
50 gr. di prezzemolo
50 gr. di basilico
50 gr. di menta
50 gr. di origano fresco
2 cetrioli sott'aceto
1 cucchiaione di capperi sotto sale
6 filetti di acciuga sott'olio
2 spicchi di aglio sbucciati
300 gr. di burro salato freschissimo, ridotto in fiocchetti
una tazzina da caffè di olio extra vergine d'oliva

In poca acqua fate bollire gli spinaci, le erbette, il prezzemolo, il basilico la menta e l'origano.
Cinque minuti in infusione sono più che sufficienti. Poi scolate le erbe, avvolgetele in uno strofinaccio candido e strizzatele per fargli perdere tutta l'acqua.
Preparate un grande tagliere, sul quale con la mezzaluna preparete un trito finissimo con le erbe strizzate, le acciughe, i capperi, l'aglio ed i cetrioli. Tutto deve essere tritato ed amalgamato perfettamente. A questo punto ponete il trito in una terrina capace e poco alla volta incorporate il burro precedentemente diviso a fiocchetti. Quando avrete ottenuto una crema liscia ed omogenea aggiungete a filo l'olio extra vergine d'oliva e mescolate ancora con accuratezza.
Accompagna pesci e carni fredde. Ma provate a versarne un cucchiaio su di una ciotola di riso bollito e perfettamente asciutto o a spalmarlo su crostini di pane caldissimi...

Sughino per pesciolini fritti e verdure fritte

Ingredienti:
un trito abbondante e freschissimo di foglie di prezzemolo e basilico e 2 spicchi d'aglio
600 gr. di pomodori molto maturi e sugosi
una tazzina da caffè di olio extra vergine d'oliva.
una presa di sale
pepe nero in grani

Soffriggiamo il trito appena preparato in una padellona antiaderente(tipo wok) con l'olio extra vergine d'oliva,appena comincia a rosolare abbassiamo il fuoco e con attenzione passiamo al passaverdure i pomodori in modo che il sugo cada direttamente sul soffritto. Aggiungiamo una presa di sale, una spolverata di pepe nero in grani macinato sul momento, mescoliamo più volte con cura e facciamo sobbollire a fuoco molto dolce, senza coprire per 45 minuti.
Si serve calda presentandola in una bella salsiera




Gli antipasti e le salse della taverna


Benvenuti nella Taverna virtuale del Mattorel, dove si cucina, si racconta, si organizzano serate a tema e si scambiano ricette della tradizione, non solo italiana...

Uno degli ortaggi del nostro orto

 

Realizzatori: Il lurikeen & sons. © M. Antonietta Bussone 2008-2009.  Tutti i diritti riservati.

Questo sito non è a scopo di lucro, e non pubblicizza alcuna attività di ristorazione e/o commerciale."La taverna del Mattorel" è un titolo nato dalla fantasia degli autori: si tratta di una ipotetica taverna gestita da un mulo, una pecora e una bambola di pezza. E' vietata la riproduzione dei testi e delle immagini senza il consenso esplicito degli autori.