Crea sito

Antipasti e salse della Taverna


Bagna antica 

E' una salsa la cui origine si perde nella notte dei tempi. Serviva  per condire peperoni al forno, verdure bollite, patate lesse, foglie intere di cavolo cotte e crude, trote, ecc.
Sciogli 200 gr. di acciughe sotto sale in olio extra vergine d'oliva, (un bicchierone) con una decina di spicchi interi di aglio, (che non si mangiano ma servono a profumare)  cuoci a fuoco dolcissimo per una decina di minuti, poi aggiungi tre cucchiai abbondanti di un trito composto da prezzemolo, capperi, salvia e giardiniera sott'aceto e un piccolo bicchiere di ottimo aceto di vino rosso, cuoci per altri cinque minuti, amalgamando e rimestando con cura.
La si versa sulle verdure o sul pesce  bollito, decorando con foglioline di basilico.


Salsa bianca di nocciole

Tostate leggermente, spellate e tritate 200 gr. di belle nocciole tonde. Mescolate al trito di nocciole 50 gr. di ventresca di tonno sott'olio strizzata e anch'essa tritata. Poi aggiungete  il succo di  mezzo limone e un poco della sua scorza grattugiata. Preparate un piccolo trito di prezzemolo e origano freschi. Aggiungete alla salsina due cucchiai di olio extra vergine d'oliva ed il trito di origano e prezzemolo, mescolando con cura. Si spalma su fette di pane di campagna passate prima in forno a dorare.


Gli antipasti e le salse della taverna

Benvenuti nella Taverna virtuale del Mattorel, dove si cucina, si racconta, si organizzano serate a tema e si scambiano ricette della tradizione, non solo italiana...

Uno degli ortaggi del nostro orto

 

Realizzatori: Il lurikeen & sons. © M. Antonietta Bussone 2008-2009.  Tutti i diritti riservati.

Questo sito non č a scopo di lucro, e non pubblicizza alcuna attivitą di ristorazione e/o commerciale."La taverna del Mattorel" č un titolo nato dalla fantasia degli autori: si tratta di una ipotetica taverna gestita da un mulo, una pecora e una bambola di pezza. E' vietata la riproduzione dei testi e delle immagini senza il consenso esplicito degli autori.