Crea sito





I dolci della taverna 

 Dolce porcospino

Occorrono:

1 pan di spagna (già pronto)
una tazzina da caffè di cognac o di armagnac
il succo di un limone
una tavoletta di cioccolato amaro nero
30 gr. di mandorle da pasticceria (già tostate e sgusciate)
due grosse pere dolci, mature e succose, sbucciate, private dei torsoli e tagliate per metà.


Poniamo le pere sulla base del pan di spagna (la parte tagliata deve toccare la base. Ritagliamo la pasta lungo tutto il contorno delle pere). Togliamo per un attimo le pere ed imbeviamo il pan di spagna con il cognac (1 cucchiaio per ogni porzione). Rimettiamo le pere sulla base ed irroriamole con il succo del limone. Grattugiamo sopra le pere il cioccolato,m poi infilziamo su tutta le superficie delle pere "gli aculei" cioè le mandorle (che avremo tagliato delicatamente a bastoncino). Serviamo un porcospino per ogni commensale.

Budino della festa.

Occorrono:

1/2 litro di latte fresco.
100 gr. di amaretti
10 cucchiai di zucchero
8 uova freschissime
una tazzina da caffè di cognac

Versa in una terrina il latte, le uova intere, gli amaretti sbriciolati, otto cucchiai di zucchero e il Cognac, amalgama bene sbattendo con una frusta.Con i due cucchiai di zucchero rimasti caramella uno stampo per budino.A caramello rappreso versa il composto e cuoci in forno a 180°, a bagnomaria per 30 minuti. Tieni in frigorifero 2 ore prima di sfornare e servire.

Oppure cuoci sulla stufa a legna:
deponi lo stampo del budino ina una casseruola posta sul fuoco e contenente acqua bollente fino a due dita dai bordi dello sampo. Si cuoce per 45 minuti e per facilitare l'omogeneiità della cottura si mette il coperchio sulla casseruola. (che così copre anche lo stampo).

Per preparare il caramello: scalda due cucchiai di zucchero in un pentolino fino a quando diventa color nocciola, spruzzalo poi con un poco d'acqua (la pasta deve essere filante) e mescola girando il pentolino sulla fiamma viva. L'operazione è conclusa quando il caramello assume una consistenza vitrea. Versalo quindi caldissimo sul fondo e sui lati dello stampo per budino tenuto in caldo per facilitare lo scorimento; muovendo ed inclinando lo stampo si deve ottenere un velo uniforme che via via solidifica.

 

 Le nostre ricette

Benvenuti nella Taverna virtuale del Mattorel, dove si cucina, si racconta, si organizzano serate a tema e si scambiano ricette della tradizione, non solo italiana...







 

Realizzatori: Il lurikeen & sons. © M. Antonietta Bussone 2008-2009.  Tutti i diritti riservati.

Questo sito non è a scopo di lucro, e non pubblicizza alcuna attività di ristorazione e/o commerciale."La taverna del Mattorel" è un titolo nato dalla fantasia degli autori: si tratta di una ipotetica taverna gestita da un mulo, una pecora e una bambola di pezza. E' vietata la riproduzione dei testi e delle immagini senza il consenso esplicito degli autori.