I dolci della Taverna


Dita degli Apostoli

Occorrono:

400 gr. di ricotta freschissima
4 uova
la scorza grattugiata di un grosso limone (possibilmente non trattato)
1 cucchiaio di cacao amaro in polvere
un nonnulla di polvere di cannella
qualche cucchiaio di latte fresco intero
olio extravergine d'oliva
200 gr. di zucchero semolato
2 cucchiai di zucchero a velo

Sbattiamo le uova intere aggiungendo il latte e la scorza grattugiata del limone. Con questi ingredienti prepariamo delle frittatine rotonde, tutte eguali spesse circa 1/2 centimetro. Sbattiamo la ricotta con lo zucchero semolato uniamo un nonnulla di polvere di cannella e il cacao in polvere. Possiamo anche aggiungere all'impasto pezzetti piccolissimi di cioccolato amaro. Farciamo ogni frittatina con la crema ottenuta e poniamo in frigorifero per due ore almeno. Prima di servire spolverizziamo con polvere di cannella e zucchero a velo.

Fantasia di mandorle

Occorrono:

300 gr. di mandorle sgusciate, intere i
200 gr. di zucchero
1 dl. d'acqua

Poniamo tutti gli ingredienti in un padellone e portiamo a ebollizione. Quando l'acqua evapore le mandorle scoppiettano e lo zucchero comincia a sciogliersi. Spegniamo la fiamma e rimestiamo con cura. Se rimane dello zucchero, non attaccato alle mandorle, riponiamo tutto sul fuoco, facciamo sciogliere lo zucchero e rimestiamo di nuovo fino a quando non si attacca.

Le nostre ricette

Benvenuti nella Taverna virtuale del Mattorel, dove si cucina, si racconta, si organizzano serate a tema e si scambiano ricette della tradizione, non solo italiana...


Dita degli Apostoli...un'antica ricetta, misteriosa...





 

Realizzatori: Il lurikeen & sons. © M. Antonietta Bussone 2008-2009.  Tutti i diritti riservati.

Questo sito non è a scopo di lucro, e non pubblicizza alcuna attività di ristorazione e/o commerciale."La taverna del Mattorel" è un titolo nato dalla fantasia degli autori: si tratta di una ipotetica taverna gestita da un mulo, una pecora e una bambola di pezza. E' vietata la riproduzione dei testi e delle immagini senza il consenso esplicito degli autori.