Crea sito





I dolci della Taverna


Torta di noci (della serva)

Occorrono:

300 gr. di noci fresche sgusciate e tritate finemente  
150 gr. di zucchero
150 gr. di cacao amaro in polvere 
80 gr. di frutta candita mista, tagliata a pezzettini
5 uova
la scorza grattugiata di un limone
una tazza di panna montata 

Poniamo in una terrina le noci tritate, 2 cucchiai di zucchero ,la frutta candita. Sbattiamo i tuorli le uova con lo zucchero rimasto, poi aggiungiamole alle noci con la scorza di limone grattugiata. Montiamo a neve fermissima gli albumi ed aggiungiamoli con delicatezza all'impasto mescolando con cura.Foderiamo una teglia rotonda con carta da forno, poi versiamo il composto nella teglia e poniamo in forno gią caldo (180°) per un'ora. Si serve fredda decorata con gherigli di noce e ciuffi di panna montata. 

 

Zeppoline con il miele di agrumi

Occorrono:

250gr. di semola di grano duro rimacinata
100 di patate lesse, passate al setaccio e ben fredde
una presa di sale
125 cl. di acqua tiepida
1 cubetto di lievito di birra
olio d'oliva per friggere

Impastiamo la semola con le patate, il sale, il lievito di birra e l'acqua. Dobbiamo ottenere un impasto soffice ed omogeneo, che faremo lievitare dentro uno strofinaccio di bucato, intiepidito per almeno 2 ore
Riscaldiamo l'olio, prepariamo con le mani appena inumidite delle ciambelline, caliamole nell'olio, facciamole dorare da entrambi i lati poi poniamole a scolare su un foglio di carta assorbente. Serviamole ancora calde con una ciotola di miele agli agrumi.

Le nostre ricette

Benvenuti nella Taverna virtuale del Mattorel, dove si cucina, si racconta, si organizzano serate a tema e si scambiano ricette della tradizione, non solo italiana...


Una ricetta straordinaria,.anche molto bella nell'aspetto...





 

Realizzatori: Il lurikeen & sons. © M. Antonietta Bussone 2008-2009.  Tutti i diritti riservati.

Questo sito non č a scopo di lucro, e non pubblicizza alcuna attivitą di ristorazione e/o commerciale."La taverna del Mattorel" č un titolo nato dalla fantasia degli autori: si tratta di una ipotetica taverna gestita da un mulo, una pecora e una bambola di pezza. E' vietata la riproduzione dei testi e delle immagini senza il consenso esplicito degli autori.