Crea sito





I dolci della Taverna

Crostata di carote

Occorrono:

un foglio di pasta frolla (già pronta)
carote freschissime, ben mature, gr.300
mandorle per pasticceria gr.100
1 uovo
zucchero gr.50
1 cucchiaio di fecola di patata
cedro candito, tritato, gr.50
pane pesto
una noce di burro
sale fino
olio extra vergine d'oliva

Grattugiamo le carote, ben raschiate e lavate, in modo da ottenere dei corti filamenti. Bolliamo questo impasto per circa 8 minuti, con un pizzico di sale. Scoliamo le carote, così trattate ed asciughiamole bene. In una terrina mescoliamo le carote, le mandorle, l'uovo, la fecola, lo zucchero, i cedrini con un cucchiaio d'olio extra vergine d'oliva.
In una teglia bassa, larga, imburrata cosparsa di paste pesto finissimo, disponiamo il foglio di pastafrolla facendone tutto intorno un cordone rialzato con le dita, poi ricopriamo con l'impasto che abbiamo preparato. Decoriamo con striscie di pastafrolla la superficie. Poniamo in forno già caldo 16O° per 4O minuti.



Torta "fior di patata"

Occorrono:

fecola di patate gr.140
zucchero gr.315
9 uova grosse, freschissime
1 cucchiaino da caffè di vaniglia
il succo e la scorzetta grattugiata di un limone (non trattato)
burro q.b.
zucchero a velo

Battere, moltissimo, i tuorli d'uovo con lo zucchero, quindi aggiungere il succo di limone, battere di nuovo il composto aggiungendo a poco a poco la fecola di patate, la vaniglia e la scorzetta grattugiata del limone. Montare a neve ben ferma gli albumi ed aggiungerli con delicatezza al composto. In una tortiera, ben imburrata, verare il composto, coprire con numerosissimi fiocchetti di burro la superficie, quindi infornare in forno già caldo 17O° per 3/4 d'ora. Trascorso tale tempo, togliere il dolce dal forno e spolverarlo con zucchero a velo.


Le nostre ricette



.



Benvenuti nella Taverna virtuale del Mattorel, dove si cucina, si racconta, si organizzano serate a tema e si scambiano ricette della tradizione, non solo italiana...


Una ricetta straordinaria,.anche molto bella nell'aspetto...





 

Realizzatori: Il lurikeen & sons. © M. Antonietta Bussone 2008-2009.  Tutti i diritti riservati.

Questo sito non è a scopo di lucro, e non pubblicizza alcuna attività di ristorazione e/o commerciale."La taverna del Mattorel" è un titolo nato dalla fantasia degli autori: si tratta di una ipotetica taverna gestita da un mulo, una pecora e una bambola di pezza. E' vietata la riproduzione dei testi e delle immagini senza il consenso esplicito degli autori.