Crea sito




I primi piatti di Neta



Minestraccia con le mezze penne

Occorrono:

300 gr. di mezze penne
500 gr. di bietole da coste 
300 gr. di fagiolini (freschi o surgelati)
6/7 pomodorimi
3 patate
2 zucchine
200 gr. di piselli (freschi o surgelati)
una cipolla
olio extra vergine d'oliva
sale
pecorino grattugiato
pepe nero in grani

Laviamo e tagliamo a tocchetti le coste, le zucchine, le patate e i fagioli, poi lessiamo queste verdure al dente, in abbondante acqua salata, scolandole bene non appena saranno pronte. In un padellone soffriggiamo in olio extra vergine d'oliva la cipolla affetttata ad anelli sottilissimi e i piselli, fino a farli appassire. Poi aggiungiamo i pomodorini a pezzetti e cuociamo con il coperchio per una decina di minuti, uniamo le verdure bollite e portiamo a cottura. Lessiamo le penne, scoliamole al dente poi facciamole saltare nel padellone con le verdure. Spegniamo il fuoco e lasciamo riposare qualche minuto la minestraccia, poi prima di servirla spolveriamola con il pecorino grattugiato e pepe nero macinato sul momento al mulinello.



Anelli con vongole e cime di rapa

Occorrono
500 gr. di anelli
500 gr. di vongole
500 gr. di cime di rapa, pulite e spezzettate
200 gr. di pomodorini, tipo "piccadilly"
1 cipolla rossa affettata ad anelli sottilissimi
olio extra vergine d'oliva
sale

Laviamo bene le vongole in acqua fredda, poi lasciamole un paio d'ore in abbondante acqua salata per spurgarle della sabbia, trascorso tale tempo risciaquiamole ancora ripetutamente.
In un padellone poniamo a soffriggere la cipolla nell'olio, non appena è appassita aggiungiamo le vongole, quando saranno aperte poniamo nel padellone anche i pomodorini e le cime di rapa, aggiungiamo un mestolo d'acqua, e lasciamo cuocere, incoperchiato e a fuoco dolce per un quarto d'ora, aggiungendo, se il caso,una spruzzatina di sale. Lessiamo gli anelli in acqua salata, scoliamoli molto al dente e terminiamo la cottura nel padellone del sugo.

 


Le nostre ricette

Benvenuti nella Taverna virtuale del Mattorel, dove si cucina, si racconta, si organizzano serate a tema e si scambiano ricette della tradizione, non solo italiana...





di

 

Realizzatori: Il lurikeen & sons. © M. Antonietta Bussone 2008-2009.  Tutti i diritti riservati.

Questo sito non è a scopo di lucro, e non pubblicizza alcuna attività di ristorazione e/o commerciale."La taverna del Mattorel" è un titolo nato dalla fantasia degli autori: si tratta di una ipotetica taverna gestita da un mulo, una pecora e una bambola di pezza. E' vietata la riproduzione dei testi e delle immagini senza il consenso esplicito degli autori.