I primi piatti di Neta


Ravioli di prugne

Prepariamo la pasta sfoglia con 500 gr. di farina, 5 uova intere, sale, un filo d'olio. Stendiamo un foglio sottile per accogliere il ripieno che si prepara con:

un kg. e mezzo di prugne d'agosto
100 gr. di amaretti
pangrattato
100 gr. di parmigiano reggiano
un soffio di noce moscata
sale

Puliamo le prugne lavandole e privandole dei noccioli, poi cuociamole mescolandole spesso in modo che non attacchino, dobbiamo ottenere una purea alla quale aggiungeremo gli amaretti tritati finemente, il parmigiano, il pangrattato, la noce moscata, una spolverata di sale fino.
Ora disponiamo i mucchietti di ripieno con un cucchiaino sul foglio di pasta e prepariamo i ravioli. Tuffiamoli nell'acqua bollente salata per una decina di minuti, scoliamoli in una terrina e condiamoli  con burro fuso profumato alla salvia.


Tagliolini in salsa di bagna caoda

Occorrono:

250 gr. di  farina tipo 00
250 gr. di semola rimacinata di grano duro
5 uova freschissime e 2 tuorli
sale

per la bagna caoda:
150 gr. di acciughe sott'olio
tutti gli spicchi di una testa d'aglio, puliti e privati anche dell'anima, cioè del germoglio verdolino
1/2 bicchiere di latte fresco, intero
50 gr. di burro freschissimo
4 cucchiai d'olio extra vergine d'oliva

Mescoliamo le due farine ed impastiamole con le uova, due cucchiai d'olio extra vergine e una presina di sale,poi con la macchinetta per fare la pasta tiriamo la sfoglia e prepariamo i tagliolini.

Prepariamo la bagna caoda: rosoliamo l'aglio tagliato a fettine sottilissime con l'olio e il burro a fuoco molto dolce. Dopo qualche minuto aggiungiamo le acciughe sminuzzate e rimestiamo per cuocerle, devono sciogliersi completamente. Allunghiamo il composto con il latte, a fuoco dolcissimo. Il tutto deve cuocere per una mezz'oretta. Trascorso tale tempo, lasciamo raffreddare poi passiamo il tutto al frullatore in modo da ottenere una salsa cremosa.Cucociamo i tagliolini in abbondante acqua bollente, scoliamoli e ancora caldissimi e grondanti, condiamoli con  la salsa di bagna caoda caldissima.Serviamp immediatamente.

Le nostre ricette

Benvenuti nella Taverna virtuale del Mattorel, dove si cucina, si racconta, si organizzano serate a tema e si scambiano ricette della tradizione, non solo italiana...





di

 

Realizzatori: Il lurikeen & sons. © M. Antonietta Bussone 2008-2009.  Tutti i diritti riservati.

Questo sito non è a scopo di lucro, e non pubblicizza alcuna attività di ristorazione e/o commerciale."La taverna del Mattorel" è un titolo nato dalla fantasia degli autori: si tratta di una ipotetica taverna gestita da un mulo, una pecora e una bambola di pezza. E' vietata la riproduzione dei testi e delle immagini senza il consenso esplicito degli autori.