I primi piatti di Neta


Bucatini al limone


Occorrono:
350 gr. di bucatini
200 gr. di pomodori maturi, liberati dei semi e della buccia e ridotti in polpa
il succo di un grosso limone sugoso, maturo e freschissimo
un bicchiere piccolo di olio extra vergine d'oliva
un trito finissimo di prezzemolo fresco
sale
pepe nero in grani

Cuociamo i bucatini al dente in abbondante acqua salata.Qualche minuto prima di fine  cottura leviamoli dal fuoco e versiamoli in un padellone dove avremo già fatto scaldare l'olio. Irroriamo con il succo del limone, aggiungiamo i pomodori e spolveriamo con pepe nero in grani macinato sul momento. Serviamoli caldissimi.



Maccheroncini in insalata

Occorrono

350 gr. di maccheroncini
200 gr. di pomodori perini polposi e maturi, privati della buccia, dei semi e dell'acqua di vegetazione.
due uova sode, tagliate a spicchi
una manciata di olive verdi grosse e polpose
1 spicchio d'aglio tritato
1 pugno di foglie di basilico spezzettate con le mani
6 ravanelli ed un cetriolo freschissimi, tagliati a rondelle sottili
un bicchiere piccolo di olio extra vergine d'oliva di primissima qualità
sale
pepe nero in grani

Cuociamo i maccheroncini in abbondante acqua salata. Scoliamoli ancora molto al dente e versiamoli in un'insalatiera larga e profonda. Aggiungiamo i pomodori,le uova, le olive, l'aglio, i ravanelli, il cetriolo, le foglie di basilico. Poi condiamo con l'olio extra vergine d'oliva versato a filo ed una soffiata di pepe nero macinato all'istante. Mescoliamo con cura e serviamo immediatamente.



Le nostre ricette

Benvenuti nella Taverna virtuale del Mattorel, dove si cucina, si racconta, si organizzano serate a tema e si scambiano ricette della tradizione, non solo italiana...

Uno degli ortaggi del nostro orto

 

Realizzatori: Il lurikeen & sons. © M. Antonietta Bussone 2008-2009.  Tutti i diritti riservati.

Questo sito non è a scopo di lucro, e non pubblicizza alcuna attività di ristorazione e/o commerciale."La taverna del Mattorel" è un titolo nato dalla fantasia degli autori: si tratta di una ipotetica taverna gestita da un mulo, una pecora e una bambola di pezza. E' vietata la riproduzione dei testi e delle immagini senza il consenso esplicito degli autori.