Crea sito

I primi piatti di Neta


Tagliatelle zucchine& acciughe
 
Occorrono:
250 gr. di tagliatelle (comperate o fatte in casa)
4 zucchine freschissime compreso il loro fiore
un grossa noce di burro,
un piattino di fiocchetti di burro freschissimi
6 filetti di acciuga sott'olio
4 pomodori maturi e sugosi, privati della buccia e dei semi, strizzati per eliminare l'acqua in eccesso e poi tritati grossolanamente
un pugnetto di foglie di salvia appena raccolte dalla pianta
un trito di freschissimo basilico
olio extra vergine d'oliva


 In un padellone ben unto d'olio facciamo sciogliere a fuoco molto dolce il burro e le acciughe, aggiungiamo anche le foglie di salvia. Poi versiamo le zucchine tagliate a rondelle e i fiori tagliuzzati, facciamo cuocere con cura, le zucchine non devono disfarsi e le acciughe non devono annerire. Quando sono quasi cotte aggiungiamo i pomodori tritati e portiamo a termine cottura.
Cuociamo in abbondante acqua salata le tagliatelle al dente e non appena sono pronte tuffiamole nel padellone dove abbiamo cotto le zucchine. Mescoliamo con cura aggiungiamo il basilico tritato i fiocchetti di burro e serviamole caldissime.



Il grande gnocco

Occorrono:
gr.600 di patate, sbucciate, lessate e passate al setaccio
gr. 250 di farina bianca
gr.600 di spinaci lessati e passati in padella con uno spicchio d'aglio e 30 gr. di burro, ai quali poi si amalgama anche un uovo intero
gr.150 di burro freschissimo
2 uova
1 spicchio d'aglio
foglie di salvia
sale&pepe

Prepara l'impasto con la farina e le patate fredde incorporando anche1 uovo. Lavoralo con cura fino ad ottenere una pasta soffice e nel contempo ben soda che dovrai stendere con il matterello per formare un rettangolo lungo cm.30 e largo cm.25. Versa sul rettangolo di pasta il composto di spinaci, poi aiutandoti con una spatola arrotolalo su sè stesso, chiudendolo alle estremità con molta attenzione. Avvolgi il rotolo in un cannovaccio di bucato legandolo alle estremità e al centro con filo incolore, poi ponilo a cuocere in abbondante acqua salata dentro un recipiente ovale (il rotolo deve rimanere disteso) per una quarantina di minuti. Trascorso tale tempo, levalo con delicatezza dal recipiente, togli il telo e taglialo a fette regolari che cospargerai con burro fuso profumato alla salvia. Servilo caldissimo.

Le nostre ricette

Benvenuti nella Taverna virtuale del Mattorel, dove si cucina, si racconta, si organizzano serate a tema e si scambiano ricette della tradizione, non solo italiana...

 

 

 

Realizzatori: Il lurikeen & sons. © M. Antonietta Bussone 2008-2009.  Tutti i diritti riservati.

Questo sito non è a scopo di lucro, e non pubblicizza alcuna attività di ristorazione e/o commerciale."La taverna del Mattorel" è un titolo nato dalla fantasia degli autori: si tratta di una ipotetica taverna gestita da un mulo, una pecora e una bambola di pezza. E' vietata la riproduzione dei testi e delle immagini senza il consenso esplicito degli autori.