Crea sito

I primi piatti di Neta

Soupe de pays (zuppa paesana)
 


Occorrono:
gr.200 di fontina d'Aosta tagliata a dadini
gr.300 di toma grassa di Gressoney tagliata a dadini
gr.100 di burro freschissimo della valle, ridotto a fiocchetti
1 l. di ottimo brodo di gallina
1 forma di pane di montagna, raffermo, tagliato a fette e poi abbrustolito

In una pirofila foderata con carta da forno, sistemiamo qualche fetta di pane, ricopriamole con dadini di fontina e toma, aggiungiamo burro a fiocchi. Poi facciamo un altro strato di pane e di nuovo aggiungiamo la fontina, la toma ed il burro. Andiamo avanti così fino ad esaurimento degli ingredienti. Poi versiamo sul tutto il brodo di gallina bollente. Poniamo in forno già caldo (180°) per una ventina di minuti. Serviamo subito.



Tortiglioni al forno con le melanzane


Occorrono:
400 gr. di tortiglioni
una terrina abbondante di besciamella
2 melanzane freschissime, sbucciate,tagliate a rondelle sottili e poi fritte immediatamente in olio bollente
una grossa mozzarella tagliata a fettine

100 gr. di prosciutto cotto tagliato a fettine smolto sottili
pane pesto
burro freschissimo a fiocchetti

Prepariamo la besciamella in una pentola un po' larga.. Cuociamo i tortiglioni in abbondante acqua salata, non appena sono pronti versiamoli ancora umidi e fumanti nella pentola con la besciamella, e rigiriamo molto bene affinchè la salsa si mescoli perfettamente con i tortiglioni. In una capace pirofila unta di burro versiamo uno strato di: tortiglioni&besciamella, fettine di melanzana, fettine di mozzarella, fettine di prosciutto cotto.. Spolverizziamo con abbondante parmigiano grattugiato.Ripetiamo questa operazione fino ad esaurimento degli ingredienti. Spolverizziamo la superficie con abbondante pane pesto e con tantissimi fiocchetti di burro. Poniamo in forno già caldo (200°) per una mezz'oretta.


Le nostre ricette

Benvenuti nella Taverna virtuale del Mattorel, dove si cucina, si racconta, si organizzano serate a tema e si scambiano ricette della tradizione, non solo italiana...














 

Realizzatori: Il lurikeen & sons. © M. Antonietta Bussone 2008-2009.  Tutti i diritti riservati.

Questo sito non è a scopo di lucro, e non pubblicizza alcuna attività di ristorazione e/o commerciale."La taverna del Mattorel" è un titolo nato dalla fantasia degli autori: si tratta di una ipotetica taverna gestita da un mulo, una pecora e una bambola di pezza. E' vietata la riproduzione dei testi e delle immagini senza il consenso esplicito degli autori.