Crea sito

I primi piatti di Neta


Tiroler souppe
 

Occorrono:
300 gr. di fagioli di Lamon
(naturalmente vanno bene anche i fagioli bianchi,i cannellini,i borlotti ecc.)
500 gr. di spek (un pezzo intero)
3 carote e 3 rape. lavate sbucciate ed affettate sottilmente
una grossa cipolla ed un porro affettati ad anelli sottilissimi
200 gr. di patate lavate, sbucciate e tagliate a piccoli pezzi
un pugno di prezzemolo tritato
una presa di sale
pepe nero di mulinello

Cuociamo i fagioli per un'ora in abbondante acqua salata unendo anche lo spek dopo mezz'ora aggiungiamo le carote, la cipolla, il porro, le rape, le patate. Quando le verdure saranno cotte, leviamo il pezzo di spek dalla zuppa e posto sul tagliere tagliamolo a piccoli pezzetti, poi rituffiamolo nelle verdure. Aggiungiamo il prezzemolo tritato. Aggiungiamo un'abbondante presa di pepe nero macinato al mulinello. Serviamo la zuppa caldissima accompagnandola con fette di pane nero di segala.




Tagliatelle con le acciughe

Occorrono:
400 gr. di tagliatelle all'uovo fresche
un vasetto di acciughe sott'olio
100 gr. di burr
4 spicchi d'aglio, sbucciati e tagliati a fettine sottilissime
pepe nero in grani, macinato fresco di mulinello


Cuociamo le tagliatelle al dente in abbondante acqua salata. Mentre cuociono facciamo scaldare in un padellone tipo "wok" il burro ed aggiungiamo anche le fettine d'aglio. Non appena l'aglio ha preso colore poniamo nel padellone le acciughe e facciamole"sciogliere" a fuoco molto dolce. Quando la pasta sarą cotta e nel padellone si sarą formata una salsina, tuffiamoci dentro le tagliatelle, rigiriamole ben bene e serviamole caldissime. Chi lo desidera potrą spruzzarle con abbondante pepe nero macinato all'istante al mulinello.



Le nostre ricette

Benvenuti nella Taverna virtuale del Mattorel, dove si cucina, si racconta, si organizzano serate a tema e si scambiano ricette della tradizione, non solo italiana...

 

Realizzatori: Il lurikeen & sons. © M. Antonietta Bussone 2008-2009.  Tutti i diritti riservati.

Questo sito non č a scopo di lucro, e non pubblicizza alcuna attivitą di ristorazione e/o commerciale."La taverna del Mattorel" č un titolo nato dalla fantasia degli autori: si tratta di una ipotetica taverna gestita da un mulo, una pecora e una bambola di pezza. E' vietata la riproduzione dei testi e delle immagini senza il consenso esplicito degli autori.