Crea sito

 





I primi piatti di Neta

Lasagnette della Taverna  

Occorrono:

Lasagnette preparate con la pasta fresca :
400 gr. di farina bianca
4 uova freschissime 
foglie di prezzemolo, freschissime, sciacquate e private del gambo

Per il sugo:
una tazza di piselli
30 gr. di prosciutto cotto tagliato a dadolini
una manciatina di funghi porcini secchi
(fatti rinvenire in una tazza di acqua tiepida)
burro gr.25
olio extra vergine d'oliva
sale

Prepariamo le lasagnette:
In un catino piuttosto ampio mettere la semola, fare al centro la fontana ed unire le uova. Salare leggermente 
Iniziare ad incorporare con un forchettone di metallo le uova alla farina, quando saranno bene incorporate, versare l'impasto sulla spianatoia di legno ed iniziare a lavorare la pasta con le mani, per dieci/quindici minuti. Impastare facendo forza anche sui polsi, fino ad ottenere una pasta uniforme, lucida come il raso, morbida come uno scialle di cashmire e nel contempo elastica e soda come una palla di gomma. Avvolgerla in un foglio di carta trasparente e lasciatela riposare mezz'ora in frigorifero.
Trascorso tale tempo, usando aun coltello da cucina tagliare una spessa fetta di pasta, e farla passare nel rullo liscio della macchinetta sette volte (dal 1° al 7°livello) facendo scattare ogni volta il meccanismo apposito.
Stendere la sfogli sull'asse e porre nel lembo inferiore di essa una foglia di prezzemolo, poi ricoprire la foglia con il lembo superiore e pressare bene. Ripassare la sfoglia nella macchinetta nelle posizioni 6 e poi 7 (oppure nelle posizioni penultima e poi ultima,se la vostra macchinetta ha posizioni numerate diversamente). 
Ritagliare con la rotellina o con un coltello affilato dei quadrati o dei rombi, in ciascuno di essi si deve intravedere come un ricamo una foglia di prezzemolo.

Intanto in una padellona tipo wok avremo fatto scaldare qualche cucchiaio d'olio extra vergine d'oliva ed una noce di burro. Non appena il burro sarą sciolto facciamo tostare i dadolini di prosciutto cotto, aggiungiamo poi i piselli, i funghi secchi, un mestolo scarso di acqua calda, e lasciamo cuocere a fuoco moderato per un quarto d'ora. 
Trascorso tale tempo aggiungiamo, mescolando molto bene 30 gr. di panna fresca da cucina. Lasciamo insaporire ancora per 5 minuti, saliamo con moderazione, spolveriamo con pepe nero  fresco macinato al mulinello, spegnamo il fuoco, manteniamo il sugo caldo e coperto.
Poniamo al fuoco abbondante acqua salata e, non appena bolle facciamo cuocere (4 o 5 alla volta) le lasagnette, non appena sono cotte, solleviamole con il mestolo forato, sgoccioliamole e deponiamole in un'ampia terrina calda (posta sopra una pentola d'acqua bollente). 
Riscaldiamo (se necessario) il sugo di prosciutto e piselli e poi versiamolo con un cucchiaione sulle lasagnette. Mescoliamo a lungo con delicatezza. Serviamole caldissime.


Le nostre ricette

Benvenuti nella Taverna virtuale del Mattorel, dove si cucina, si racconta, si organizzano serate a tema e si scambiano ricette della tradizione, non solo italiana...






 

Realizzatori: Il lurikeen & sons. © M. Antonietta Bussone 2008-2009.  Tutti i diritti riservati.

Questo sito non č a scopo di lucro, e non pubblicizza alcuna attivitą di ristorazione e/o commerciale."La taverna del Mattorel" č un titolo nato dalla fantasia degli autori: si tratta di una ipotetica taverna gestita da un mulo, una pecora e una bambola di pezza. E' vietata la riproduzione dei testi e delle immagini senza il consenso esplicito degli autori.