Crea sito

 




I primi piatti di Neta

Riso orientale (spezie&zafferano) 

Occorrono:

250 gr.di riso orientale a chicchi lunghi (ottimo il Basmati)
2 bustine di zafferano (sciolto in una tazzina d'acqua tiepida) 
5 chiodi di garofano
6 capsule di  cardamono verde schiacciate (oopure un cucchiaino di cardamono in polvere)
una stecca di cannella
3 cucchiai di olio extra vergine d'oliva
una presa di sale fino

Ungiamo con l'olio un padellone tipo "wok" facciamolo scaldare e soffriggiamo i chiodi garofano, il cardamono e la cannella. Subito dopo aggiungiamo il riso e facciamo tostare per 2/3 minuti deve prendere un colore opaco. Poi uniamo lo zafferano, l'uvetta, 5dl. di acqua bollente e due cucchiaini di sale fino, rimestiamo con cura. Portiamo a ebollizione, copriamo con un coperchio adeguato (meglio se di vetro trasparente) riduciamo la fiamma e lasciamo cuocere per una ventina di minuti, rigirando spesso, sino a quando tutta l'acqua sarà stata assorbita.
Attendiamo qualche istante, versiamo il riso in un piatto di portata ovale e
serviamolo così caldo e tenerissimo guarnito con ciuffetti di fresco prezzemolo.

Minestra di zucca

Occorrono:

2oo gr. di zucca, privata della buccia e dei semi, poi tagliati a piccoli pezzi
1 tazza di piccoli gamberetti sgusciati, privati della testa e tagliati a pezzetti
un trito finissimo preparato con una grossa cipolla e 2 spicchi d'aglio
1,5 l. di brodo (di manzo o di dado)
2 cucchiaini di pasta d'acciughe
sale
una presina di peperoncino rosso piccante in polvere a fiamma dolce. 

Poniamo i gamberetti in una casseruola, uniamo la pasta d'acciughe, il trito di cipolla ed aglio, versiamo il brodo e portiamo a ebollizione, poi uniamo anche la zucca. Saliamo con moderazione ed insaporiamo con una presina di peperoncino rosso piccante in polvere. Mescoliamo con cura e lasciamo cuocere per un quarto d'ora. Serviamo la minestra caldissima.


Le nostre ricette

Benvenuti nella Taverna virtuale del Mattorel, dove si cucina, si racconta, si organizzano serate a tema e si scambiano ricette della tradizione, non solo italiana...






 

Realizzatori: Il lurikeen & sons. © M. Antonietta Bussone 2008-2009.  Tutti i diritti riservati.

Questo sito non è a scopo di lucro, e non pubblicizza alcuna attività di ristorazione e/o commerciale."La taverna del Mattorel" è un titolo nato dalla fantasia degli autori: si tratta di una ipotetica taverna gestita da un mulo, una pecora e una bambola di pezza. E' vietata la riproduzione dei testi e delle immagini senza il consenso esplicito degli autori.