Crea sito

I primi piatti della vecchia Neta

 Zuppetta di aragostine
(ricetta tramandata a voce da Ottavio Sassarini, marinaio. Framura 1918-Genova 1997)

due aragostine del peso complessivo di 1kg.
una grossa noce di burro
quattro grossi pomodori maturi
un limone, una cipollina, qualche foglia di alloro
due carote, una costa di sedano, un pugnetto di prezzemolo
uno spicchio di aglio, olio extra vergine d'oliva, sale

In acqua bollente, salata, aromatizzata con il succo di mezzo limone, l'alloro e una carota fate lessare per 15 minuti le due aragostine.
Poi scolatele, separate la testa dalla coda e levate a quest'ultima la polpa, schiacciate anche le zampe con una forchetta in modo da togliere la polpa contenuta,
Versate in una casseruola la noce di burro e mezzo bicchiere d'olio extra vergine d'oliva, quando l'unto sarà caldo unite la cipolla tritata molto fine, quando la cipolla avrà preso colore aggiungete anche il sedano, l'aglio, l'altra carota e il prezzemolo anch'essi tritati molto finemente con la mezzaluna. Poi sarà la volta dei pomodori  (li avrete in precedenza sbucciati, privati dei semi e tagliati a pezzettini.) Questo sughetto bisogna farlo cuocere a fuoco molto dolce. A parte fate bollire in poca acqua salata i gusci schiacciati delle aragostine, per circa un'ora, quindi filtrate il brodetto ottenuto ed unitelo al sugo.
Al momento di togliere la zuppetta dal fuoco aggiungete la polpa delle aragostine tagliata a piccoli pezzi. Versate in una bella zuppiera e servite accompagnando con croste di pane campagnolo lucidate d'aglio, irrorate con un filo di olio extra vergine d'oliva e passate 5 minuti in forno molto caldo (200°). Abbinate con un buon vino bianco delle Cinque Terre, freschissimo.




Penne rigate della serva

100 gr. di penne rigate a testa
500 gr. di broccoletti freschi
10 filetti d'acciuga sott'olio
un pugnetto di capperi e uno di prezzemolo tritati
2 dl. di olio extra vergine d'oliva.

Lessate i broccoletti, scolateli e saltateli in padella con  un poco di olio extra vergine d'oliva.
In un tegamino fate sciogliere a fuoco dolcissimo le acciughe, che unirete ai broccoli, aggiungete infine il trito di capperi e prezzemolo.
Con questo intingolo condite le penne lessate al dente.

Le nostre ricette

Benvenuti nella Taverna virtuale del Mattorel, dove si cucina, si racconta, si organizzano serate a tema e si scambiano ricette della tradizione, non solo italiana...

Uno degli ortaggi del nostro orto

 

Realizzatori: Il lurikeen & sons. © M. Antonietta Bussone 2008-2009.  Tutti i diritti riservati.

Questo sito non è a scopo di lucro, e non pubblicizza alcuna attività di ristorazione e/o commerciale."La taverna del Mattorel" è un titolo nato dalla fantasia degli autori: si tratta di una ipotetica taverna gestita da un mulo, una pecora e una bambola di pezza. E' vietata la riproduzione dei testi e delle immagini senza il consenso esplicito degli autori.