Crea sito




I primi piatti di Neta


Risotto alla barbera

Occorrono:

400 gr. di riso
1 noce di burro freschissimo
1 bicchiere di barbera
1 litro di brodo di gallina, leggermente salato
50 gr. di parmigiano reggiano
pepe nero macinato su lmomento al mulinello

In una pentola facciamo bollire ilbrodo, quindi aggiungiamo il riso e la barbera. I riso dovrà consumare tutto il liquido, rimanendo morbido. A cottura ultimata versiamo sul riso il burro a fiocchi ed una nevicata di parmigiano. Poi spolveriamo con pepe nero macinato sul momento. Mantechiamo con cura, serviamo caldissimo.


Gnocchi di castagne

Occorrono:

300 gr. di farina di castagne
150 gr. di farina bianca
2 rossi d'uovo sbattuti
una grossa noce di burro freschissimo
alcune foglie di salvia
sale&pepe
formaggio stravecchio da grattugiare

Disponiamo a fontana sulla spianatoia le due farine con un pizzico di sale, aggiungiamo i tuorli delle uova sbattuti e poca acqua tiepida giusto quanto basta, per poter lavorare l'impasto e renderlo compatto, elastico e liscio come la seta. Ricaviamo dall'impasto delle nocciole che allungheremo un poco e poi taglieremo per formare gli gnocchi, dandogli la forma esattamente come facciamo per gli gnocchi di patate. Cuociamoli in abbondante acqua salata. scoliamoli con la schiumarola non appena salgono in superficie. Si condiscono con burro fuso insaporito con foglie di salvia, una nevicata di formaggio stagionatissimo e piccante grattugiato sul momento, una nuvola di pepe nero macinato all'istante al mulinello.



Le nostre ricette

Benvenuti nella Taverna virtuale del Mattorel, dove si cucina, si racconta, si organizzano serate a tema e si scambiano ricette della tradizione, non solo italiana...






 

Realizzatori: Il lurikeen & sons. © M. Antonietta Bussone 2008-2009.  Tutti i diritti riservati.

Questo sito non è a scopo di lucro, e non pubblicizza alcuna attività di ristorazione e/o commerciale."La taverna del Mattorel" è un titolo nato dalla fantasia degli autori: si tratta di una ipotetica taverna gestita da un mulo, una pecora e una bambola di pezza. E' vietata la riproduzione dei testi e delle immagini senza il consenso esplicito degli autori.