Crea sito




I secondi piatti del Mulo 


Frittata con soppressa

Occorrono:

6 uova freschissime
1 cipolla di media grossezza, sbucciata e tritata finemente
1 bicchiere di vino bianco secco
4 fette di soppressa
50 gr. di lardo battuto con la mezzaluna
sale

Poniamo a soffriggere la cipolla nel lardo dentro un padellone con il fondo antiaderente, non appena è dorata, spruzziamola con il vino bianco, uniamo la soppressa sbriciolata, quindi lasciamo sul fuoco per 3/4 minuti. Nel frattempo rompiamo le uova in una scodella, saliamole con moderazione e sbattiamole un pò con una forchetta.
Uniamo le uova sbattute alla soppressa abbassiamo la fiamma, mescoliamo il composto con un cucchiaio di legno, così da permettere agli ingredienti di amalgamarsi a dovere, scuotiamo il padellone, e non appena la frittata si rapprende in superficie, facciamola scivolare su un largo piatto piano, giriamola e facciamola cuocere sull'altro lato.

Pesce di mare in salsa di melanzane

Occorrono:

1 pesce di mare del peso di circa 1kg. lavato e sventrato (orata, branzino, nasello, cefalo, ecc.)
1 carota, 1 gambo di sedano, un ciuffetto di prezzemolo, 3 fettine di limone, sale, 4 grani di pepe
foglie di basilico freschissime
fettine di limone tagliate con forme decorative

per la salsa alle melanzane:

3 melanzane piuttosto grosse
2 bicchieri d'olio extra vergine d'oliva
1 cipolla tagliata ad anelli trasparenti
1 cucchiaino di miele d'agrumi, flui
una tazzina da caffè di succo di limone, spremuto sul momento
sale&pepe 

Prima di tutto poniamo sul fuoco una pesciera piena a metà d'acqua, uniamo il sale, i grani di pepe, la carota e il sedano puliti, portiamo a ebollizione e facciamo cuocere a fuoco dolce per una mezz'oretta, poi togliamo dal fuoco e lasciamo raffreddare il brodo. Non appena è freddo, riposiamo la pesciera sul fuoco, aggiungiamo il pesce, le fettine di limone, portiamo a bollore, abbassiamo la fiamma e facciamo cuocere il pesce per una ventina di minuti. Trascorso tale tempo, scoliamolo, mettiamo così intero sopra un piatto e decoriamolo con ciuffetti di prezzemolo,foglie intere di basilico e fettine di limone.

Mentre il pesce cuoce dedichiamoci alla salsa: spuntiamo, laviamo, asciughiamo ed affettiamo velocemente le melanzane nel senso della lunghezza, poi poniamole velocemente in una teglia ricoperta con carta da forno con la parte tagliata rivolta verso il basso, uniamo la cipolla, aggiungiamo 1/2 bicchiere d'olio extra vergine d'oliva e inforniamo in forno già caldo 170° per un'oretta. Trascorso tale tempo, sforniamole, passiamole al passaverdure e raccogliamo la polpa in un mortaio. A questo punto lavoriamo la polpa delle melanzane con il pestello ed incorporiamo a filo l'olio extra vergine rimasto. Agggiungiamoun'idea di sale, pepe nero macinato sul momento, succo di limone e il miele, mescoliamo finchè la salsa sia perfettamente omogenea, poi versiamola in una bella salsiera e serviamola in tavola con il pesce disposto sul piatto di portata.


Le nostre ricette

Benvenuti nella Taverna virtuale del Mattorel, dove si cucina, si racconta, si organizzano serate a tema e si scambiano ricette della tradizione, non solo italiana...






 

Realizzatori: Il lurikeen & sons. © M. Antonietta Bussone 2008-2009.  Tutti i diritti riservati.

Questo sito non è a scopo di lucro, e non pubblicizza alcuna attività di ristorazione e/o commerciale."La taverna del Mattorel" è un titolo nato dalla fantasia degli autori: si tratta di una ipotetica taverna gestita da un mulo, una pecora e una bambola di pezza. E' vietata la riproduzione dei testi e delle immagini senza il consenso esplicito degli autori.