Crea sito




I secondi piatti del Mulo 


Cernia alla calabrese

Occorrono:

1 cernia del peso di cira 1 kg., pulita, sventrata, sciacquata ed asciugata con cura
70 gr. di olio extra vergine d'oliva
70 gr. di olive nere denocciolate
35 gr. di capperini sottosale (sciacquati e trizzati)
150 gr. di filetti di pomodoro freschi
2 foglie di lauro
due spicchi d'aglio
un pugnetto di prezzemolo tritato
200 gr. di vino bianco secco
pepe, sale

Salare il pesce e spolverarlo con una macinata di pepe nero, poi porlo in una capiente pirofila da forno con i bordi alti. Aggiungere tutti gli altri ingredienti spezzettati e ricoprire la cernia con il vino e con l'olio. Coprire la pirofila con carta di alluminio e porla in forno già caldo (18o°) per una buona mezz'ora. Trascorso tale tempo sfornare e togliere il pesce dalla pirofila  facendo attenzione che non si rompa. Sistemarlo nel piatto di portata e versare sopra il pesce a cucchiaiate il fondo di cottura. Spolverare con prezzemolo fresco tritato e servire subito.glio in olio extra vergine d'oliva, non appena sono appassiti aggiungiamo la carne. Diamogli una prima cottura rigirandola più volte quindi uniamo i peperoni. Lasciamo proseguire la cottura ancora per 5 minuti, poi aggiungiamo le foglie di basilico spezzettate con le dita. Cuociamo ancora per una decina di minuti ed infine aggiungiamo la pasta di acciughe e mescoliamo con cura. Trascorsi due minut ancorai togliamo dal fuoco e serviamo immediatamente.

Insalata di Caronte

Occorrono:

2 cetrioli grossi, sbucciati e tagliati a cubetti
2 pomodori, nostrani, gustosi, maturi, privati dei semi e tagliati anch'essi a cubetti
1  piccola cipolla bianca tagliata ad anelli sottilissimi
1/4 di bicchiere di fortissimo aceto di vino
sale
un cucchiaino di salsa al peperoncino

Qesta ricetta ci è stata presentata da Caronte, un tremendo diavoletto che vive all'inferno ed è appassionato di cucina

In una bella insalatiera di vetro mescoliamo i cetrioli con i pomodori  aggiungiamo la cipolla, la salsa al peperoncino e l'aceto. Saliamo, mescoliamo con cura e lasciamo insaporire una decina di minuti prima di portare in tavola.

Consigli di Caronte per la salsa al peperoncino: in olio extra vergine d'oliva facciamo rosolare tantissimi peperoncini rossi extra piccanti con altrettanto numerose fettine d'aglio. Non appena è rosolato, si passa il tutto al frullatore in modo da ottenere una crema densa dal sapore "infernale".

Le nostre ricette

Benvenuti nella Taverna virtuale del Mattorel, dove si cucina, si racconta, si organizzano serate a tema e si scambiano ricette della tradizione, non solo italiana...






 

Realizzatori: Il lurikeen & sons. © M. Antonietta Bussone 2008-2009.  Tutti i diritti riservati.

Questo sito non è a scopo di lucro, e non pubblicizza alcuna attività di ristorazione e/o commerciale."La taverna del Mattorel" è un titolo nato dalla fantasia degli autori: si tratta di una ipotetica taverna gestita da un mulo, una pecora e una bambola di pezza. E' vietata la riproduzione dei testi e delle immagini senza il consenso esplicito degli autori.