Crea sito




I secondi piatti del Mulo 


Involtini di acciughe


Occorrono:

una dozzina di acciughe grosse, carnose, pulite, lavate ed aperte a metà
50 gr. di pangrattato
30 gr. di formaggio pecorino gattugiato
un bicchiere di vino bianco secco
farina
origano
aglio
un piccolo trito di prezzemolo
olio d'oliva per friggere
sale

Poniamo in una zuppiera il pangrattato, uniamo il pecorino, una presa di origano, il trito di prezzemolo, un pizzico di sale, due dita di vino, due o tre spicchi d'aglio tritati finissimi. Amalgamiamo bene il tutto. Poi prendiamo le acciughe già pulite e tagliate a metà passiamole prima nel vino bianco, scoliamole e poi cospargiamole con l'impasto. Non appena sono pronte arrotoliamole fomando degli involtini che fermeremo con stuzzicadenti. Friggiamole immediatamente in olio d'oliva bollente. Scoliamole posiamole un attimo su fogli di carta assorbente e serviamo gli involtini ben caldi

Alici del Mediterraneo

Occorrono:

Alici freschissime, grosse, carnose , pulite, lavate e poi aperte
olio extra vergine d'oliva
pangrattato
un trito abbondantissimo preparato con  pangrattato,aglio, prezzemolo, capperini sotto sale di Pantelleria (sciacquati e strizzati) olive verdi greche snocciolate, 2 peperoncini piccanti freschi, foglie di freschissimo basilico, mandorle sgusciate, pochissimo sale, 3 cucchiai d'olio extra vergine d'oliva.

In una pirofila da forno cosparsa d'olio extra vergine d'oliva e pangrattato alternare uno strato di alici ed uno strato di trito, l'ultimo strato sarà di trito. Irrorare con un filo d'olio extra vergine d'oliva ed infornare a 160° per una ventina di minuti.

 


Le nostre ricette

Benvenuti nella Taverna virtuale del Mattorel, dove si cucina, si racconta, si organizzano serate a tema e si scambiano ricette della tradizione, non solo italiana...






 

Realizzatori: Il lurikeen & sons. © M. Antonietta Bussone 2008-2009.  Tutti i diritti riservati.

Questo sito non è a scopo di lucro, e non pubblicizza alcuna attività di ristorazione e/o commerciale."La taverna del Mattorel" è un titolo nato dalla fantasia degli autori: si tratta di una ipotetica taverna gestita da un mulo, una pecora e una bambola di pezza. E' vietata la riproduzione dei testi e delle immagini senza il consenso esplicito degli autori.