Crea sito

I secondi piatti del Mulo

 

 

Coquillages à la parisienne (frutti di mare alla parigina)

Occorrono:
kg.1,2 di frutti di mare assortiti, freschissimi, perfettamente puliti, raschiati e sciacquati (cozze, arselle, vongole, cannolicchi e datteri di mare)
1 limone
30 gr. di burro impastato con un cucchiaione di farina
un pugnetto di prezzemolo tritato
due scalogni tritati finemente
origano
una tazzina da caffè di Armagnac
due bicchieri di vino bianco secco
pepe, sale

Ponete i frutti di mare in un padellone, aggiungete metà scalogno tritato ed un bicchiere di vino bianco secco. Quando le valve si saranno aperte, togliete i frutti dal padellone, eliminando una valva e lasciando il mollusco attaccato all'altra metà. Poi filtrate il brodetto che si sarà formato e mettetelo da parte. Rimettete nel padellone le mezze valve con il mollusco, aggiungete l'altra metà dello scalogno, una presa di origano ed innaffiate con il secondo bicchiere di vino bianco, l'armagnac e il brodetto filtrato. Quando il liquido si sarà ridotto alla metà aggiungete la farina impastata con il burro, facendo bene attenzione a stemperare i grumi. Spruzzate con succo di limone, e fate cuocere per cinque minuti a fuoco dolcissimo aggiungendo per ultimo il trito di prezzemolo.
Disponete i molluschi in un piatto di portata che avrete fatto riscaldare in precedenza, irrorandoli con il sughetto di cottura. Non staccate i molluschi dalle valve, è molto più elegante presentarli in tavola racchiusi nel loro mezzo guscio.


Salade de crustacés (insalata di gamberoni)

Occorrono:
12 gamberoni grossi lavati, e scolati
un cuore di lattuga freschissima
una cipolla, una carota, una foglia di alloro, un mazzetto di prezzemolo, un rametto di timo
una tazza di
maionese, alla quale si aggiunge un cucchiaio di senape
due uova sode tagliate a fettine
una scatoletta di filetti d'acciuga sott'olio
un cucchiaione di capperi
gr.100 di olive nere denocciolate e tagliate a rondelle
pepe nero in grani, sale
1 limone

Lessate i gamberoni in acqua salata con la cipolla, la carota, l'alloro, il prezzemolo, il timo, alcuni grani di pepe nero, il succo di un limone e la sua buccia. Dopo circa dieci minuti, scolate i gamberoni, sgusciateli e lasciateli raffreddare.
Sopra un piatto di portata disponete le foglie di lattuga, sopra la lattuga i crostacei, poi con una sacca da pasticcere versate la maionese sui gamberoni. Decorate con le fettine di uova sode, i capperi, le olive e i filetti di acciuga.


Le nostre ricette

Benvenuti nella Taverna virtuale del Mattorel, dove si cucina, si racconta, si organizzano serate a tema e si scambiano ricette della tradizione, non solo italiana...


 

I secondi piatti preparati dal Mulo, sono rinomatii in tutta la valle



 

Realizzatori: Il lurikeen & sons. © M. Antonietta Bussone 2008-2009.  Tutti i diritti riservati.

Questo sito non è a scopo di lucro, e non pubblicizza alcuna attività di ristorazione e/o commerciale."La taverna del Mattorel" è un titolo nato dalla fantasia degli autori: si tratta di una ipotetica taverna gestita da un mulo, una pecora e una bambola di pezza. E' vietata la riproduzione dei testi e delle immagini senza il consenso esplicito degli autori.