Crea sito

I secondi piatti del Mulo

 



Costolette di vitello alla normanna

Occorrono:
4 costolette di vitello
4 mele, sbucciate ed affettate
100 gr. di burro salato
1 bicchierino di Calvados (o anche di cognac)
1 bicchiere di vino bianco secco
una tazzina da caffè di panna fresca
sale&pepe

Far cuocere le costolette nel burro fuso e bollente per una decina di minuti, rigirandole spesso. Toglierle dal fuoco, salarle e peparle leggermente, tenerle al caldo, coperte e collocate sopra un recipiente di acqua bollente. Versare le mele nel sugo di cottura delle costolette facendole cuocere a fuoco vivace. Quando le mele saranno cotte disporle intorno alle costolette. Fiammeggiare il sugo di cottura con il Calvados aggiungere il vino bianco, e staccare il fondo di cottura con un cucchiaio di legno. Lasciare bollire tre minuti poi abbassare il fuoco ed aggiungere la panna.
Mantecare con cura, versare il sugo caldissimo sulle costolette e sulle mele.




Merluzzetti di Bretagna

Occorrono:
1 kg. di merluzzetti freschissimi, puliti e sventrati, privati della pelle e delle lische
un trito abbondante e finissimo di porri e di cipolle
1 kg. di patate pelate e poi bollite o cotte a vapore
100 gr. di burro
pangratto q.b.
farina 2 cucchiai
pepe nero in grani macinato sul momento

Lessare i merluzzetti.
In un padellone  rosolare e colorire il trito di cipolle e porri,  aggiungere la farina, mescolando con il cucchiaio di legno, versare due bicchieri dell'acqua di cottura del pesce. Addensare il composto a fuoco dolce, spruzzare con pepe macinato fresco.
Tagliare a fette le patate bollite. Scolare i merluzzetti e sbriciolarli con le dita.
In una pirofila da forno ben imburrata disporre a strati alternati il pesce e le patate.
Versare la salsa in superficie, spolverare di pangrattato e ricoprire con una miriade di fiocchetti di burro.  Porre in forno già caldo (200°) per 10 minuti.





Le nostre ricette

Benvenuti nella Taverna virtuale del Mattorel, dove si cucina, si racconta, si organizzano serate a tema e si scambiano ricette della tradizione, non solo italiana...


 

 

 

 

I secondi piatti preparati dal Mulo, sono rinomatii in tutta la valle



 

Realizzatori: Il lurikeen & sons. © M. Antonietta Bussone 2008-2009.  Tutti i diritti riservati.

Questo sito non è a scopo di lucro, e non pubblicizza alcuna attività di ristorazione e/o commerciale."La taverna del Mattorel" è un titolo nato dalla fantasia degli autori: si tratta di una ipotetica taverna gestita da un mulo, una pecora e una bambola di pezza. E' vietata la riproduzione dei testi e delle immagini senza il consenso esplicito degli autori.