Crea sito

I secondi piatti del Mulo

 

 

Caqhuse

Occorrono:
1 kg. di coscia di maiale
500 gr. di cipolle affettate finemente ad anello
100 gr. di burro salato a fiocchetti
1 bicchiere di aceto all'estragone
sale&pepe

In una pirofila da forno posare la carne, disporre sopra ed  intorno ad essa le cipolle. Ricoprire con i fiocchetti di burro. Infornare a 160° per un'ora e mezza.
Estrarre la pirofila dal forno e versare l'aceto mescolandolo al sugo di cottura.
Servire tiepido.




Aringhe alla senape

Occorrono:
4 aringhe fresche, eviscerate, squamate, lavate ed asciugate
40 gr. di burro salato
1/4 di latte fresco intero
3 cucchiai di farina
3 cucchiai di senape in pasta (molto forte)
un trito di erbe aromatiche a scelta (prezzemolo, origano, cerfoglio, erba cipollina ecc.)
sale&pepe

Bagnarle le aringhe con il latte, passarle poi nella farina, spolverarle di sale e di pepe.
In un padellone far sciogliere il burro, poi far dorare i pesci da entrambe le parti.
Farli cuocere a fuoco dolce per un quarto d'ora poi passarli in forno, in una teglia calda ed unta di burro a 140° per altri cinque minuti.
In  un ampio tegame pulito filtrare il sugo di cottura, ed aggiungere a fuoco molto dolce la senape e la panna. Unire alla salsa il trito di erbe aromatiche, mescolare con cura e versarla sulle aringhe



Le nostre ricette

Benvenuti nella Taverna virtuale del Mattorel, dove si cucina, si racconta, si organizzano serate a tema e si scambiano ricette della tradizione, non solo italiana...


 

 

 

 

I secondi piatti preparati dal Mulo, sono rinomatii in tutta la valle



 

Realizzatori: Il lurikeen & sons. © M. Antonietta Bussone 2008-2009.  Tutti i diritti riservati.

Questo sito non è a scopo di lucro, e non pubblicizza alcuna attività di ristorazione e/o commerciale."La taverna del Mattorel" è un titolo nato dalla fantasia degli autori: si tratta di una ipotetica taverna gestita da un mulo, una pecora e una bambola di pezza. E' vietata la riproduzione dei testi e delle immagini senza il consenso esplicito degli autori.