Crea sito

I secondi piatti del Mulo

 

 

Maiale arrotolato

Occorrono:
1 kg. di filetto di maiale disossato e tagliato nel senso della lunghezza (farlo preparare dal macellaio)
3 spicchi d'aglio sbucciati e divisi a metà
1 zampetto di maiale
1 mazzetto legato di prezzemolo, alloro e timo
1 scodella di brodo
2 cucchiai di strutto
sale&pepe

Disporre all'interno del filetto gli spicchi d'aglio, un pò di sale una spruzzata di pepe. arrotolare il filetto su se stesso e legarlo come si fa per un arrosto. Lasciarlo in un posto fresco per almeno 12 ore.
Trascorso tale tempo disporre il filetto in una  grossa pentola adagiandolo su strutto fumante, farlo dorare da tutte le parti. Aggiungere un pochino di sale e di pepe, il mazzetto legato delle erbe ed il brodo. Aggiungere anche lo zampetto, coprire e lasciare cuocere il tutto a fuoco bassissimo (l'ideale sarebbe sulla piastra della stufa a legna) per almeno 4 ore. Ogni tanto aggiungere un mestolo di acqua calda.
Quando sarà cotto sbarazzarlo dello spago e disporlo in una terrina. Ricoprirlo con il sugo di cottura e servire subito.
Lo zampetto, disossato, potrà  essere servito freddo con una vinaigrette o immerso in gelatina.

Il maiale arrotolato si accompagna a meraviglia con:

Patate trifolate

Occorrono:
700 gr. di patate, sbucciate e tagliate a fette
4 cucchiai di strutto
4 spicchi d'aglio
un trito abbondante di prezzemolo
sale&pepe 

In una padella fare rosolare le patate con la metà strutto, caldissimo, per un quarto d'ora, rigirandole con il cucchiaio di legno e facendo attenzione a non disfarle.
Salarle con moderazione, spruzzarle con il pepe nero, cospargerle con il trito di prezzemolo, aggiungere i restanti due cucchiai di strutto. Farle  cuocere ancora per un quarto d'ora, rigirandole ogni tanto. Servirle calde per accompagnare il maiale arrot


Le nostre ricette

Benvenuti nella Taverna virtuale del Mattorel, dove si cucina, si racconta, si organizzano serate a tema e si scambiano ricette della tradizione, non solo italiana...


 

 

 

 

I secondi piatti preparati dal Mulo, sono rinomatii in tutta la valle



 

Realizzatori: Il lurikeen & sons. © M. Antonietta Bussone 2008-2009.  Tutti i diritti riservati.

Questo sito non è a scopo di lucro, e non pubblicizza alcuna attività di ristorazione e/o commerciale."La taverna del Mattorel" è un titolo nato dalla fantasia degli autori: si tratta di una ipotetica taverna gestita da un mulo, una pecora e una bambola di pezza. E' vietata la riproduzione dei testi e delle immagini senza il consenso esplicito degli autori.