Crea sito

I secondi piatti del Mulo

 

 

Soupe Languedocienne

Occorrono:
4 pesci cappone puliti, lavati, eviscerati, privati delle pinne dure
4 spicchi d'aglio sbucciati
1 kg. di patate, pelate e tagliate a grossi spicchi
1 mazzetto legato di erbe di Provenza
1 tazzina d caffè di olio extra vergine d'oliva
1 tazzina da caffé di aceto di vino
sale&pepe

In una pignatta far bollire 2 litri d'acqua, quando l'acqua bolle versare il mazzetto legato, una presa di sale, una spolverata di pepe, aggiungere le patate e far cuocere a fuoco vivace per un quarto d'ora.
Trascorso tale tempo levare con la schiumarola forata le patate, conservarle da parte e nella stessa acqua far bollire i pesci per un quarto d'ora a fuoco dolce.
Poi levare i pesci e posarli delicatamente su un piatto di portata ovale, sopra un letto di patate. Preparare una vinaigrette con olio extra vergine d'oliva e aceto, aggiungere 3 cucchiai dell'acqua di cottura quindi irrorare con questa salsina i pesci e le patate. Servire caldissimo.




Sfoglia con le acciughe

Occorrono:
300 gr. di pasta sfoglia già pronta
5 uova , di cui 4 sode e tagliate a rondelle
24 filetti di acciuga sott'olio
1 kg. di pomodori maturi e polposi, sbollentati per un attimo e privati dell'acqua, della buccia e dei semi, poi tagliati a pezzetti
due pomodori sodi e polposi, tagliati a piccoli pezzi
50 gr. di olive nere denocciolate
1 peperoncino piccante secco, sbriciolato

In una  teglia rettangolare foderata con carta da forno, stendete la sfoglia sottile e spennellatela con un uovo sbattuto. Ammorbidite i pomodori tagliati a pezzetti in un tegame con l'olio, il sale e il pepe. Devono diventare come una purea, che quando sarà tiepida stenderete sulla pasta, alla quale aggiugerete le uova sode, i pezzetti di pomodori crudi, i filetti di acciuga, il peperoncino sbriciolato e le olive. Porre in forno già caldo (180°)  per una ventina di minuti. Servire caldo.




Le nostre ricette

Benvenuti nella Taverna virtuale del Mattorel, dove si cucina, si racconta, si organizzano serate a tema e si scambiano ricette della tradizione, non solo italiana...


 

 

 

 

I secondi piatti preparati dal Mulo, sono rinomatii in tutta la valle



 

Realizzatori: Il lurikeen & sons. © M. Antonietta Bussone 2008-2009.  Tutti i diritti riservati.

Questo sito non è a scopo di lucro, e non pubblicizza alcuna attività di ristorazione e/o commerciale."La taverna del Mattorel" è un titolo nato dalla fantasia degli autori: si tratta di una ipotetica taverna gestita da un mulo, una pecora e una bambola di pezza. E' vietata la riproduzione dei testi e delle immagini senza il consenso esplicito degli autori.