I secondi piatti del Mulo

 

 


Triglie nicoise

Occorrono:
8  triglie di scoglio, squamate con delicatezza ed incise leggermente con tre tagli ai fianchi
8 filetti di acciuga sott'olio
8oo gr. di pomodori maturi e sugosi, appena sbollentati , privati della buccia, dei semi, dell'acqua ed infine schiacciati
1 trito finissimo di prezzemolo
olio d'oliva q.b. per friggere
15 olive nere denocciolate
il sugo di 2 limoni grossi
2 limoni grossi tagliati a rondelle
un pugnetto di capperi sott'aceto strizzati
farina bianca q.b.
sale&pepe
50 gr. di burro freschissimo

Passare il pesce in sale e pepe, poi nella farina. Friggere le triglie in un padellone con olio caldissimo, scolarle, farle asciugare un attimo su fogli di carta assorbente, poi metterle allineate in una teglia, ricoprirle con i pomodori, porre su ogni pesce due rondelle di limoni ed un filetto d'acciuga. Distribuire nella teglia i capperi e le olive, cospargere con il trito di prezzemolo, irrorare con il sugo dei limoni..
Infornare a temperatura moderata (140°) per una mezz'oretta.
Un attimo prima di togliere le triglie dal forno far sciogliere in una casseruola il burro, tagliato a tocchetti e poi versarlo sopra il pesce. Servire subito.




Branzino provencale

Occorrono:
1 branzino da 1 kg. eviscerato, pulito ed asciugato. Salato e pepato sia all'interno che all'esterno.
8oo gr. di pomodori maturi e polposi, appena sbollentati, privati della buccia, dei semi, dell'acqua e poi schiacciati
Un trito finissimo composto da:
150 gr. di prosciutto crudo
un cipolla media
150 gr. di champignon
50 gr. di olive nere snocciolate
50 gr. di capperi sott'aceto
1 spicchio d'aglio
1 pugno di prezzemolo
una bottiglia da 750 cl. di vino bianco secco di  Provenza
un bicchiere di olio extravergine d'oliva
Qualche ciuffo di prezzemolo riccio, olive intere verdi e nere, rondelle di limone, grani di pepe nero, per decorare
sale&pepe

In un tegame far riscaldare l'olio, quando sarà ben caldo versare il trito già preparato e farlo colorire, poi aggiungere i pomodori , non appena i pomodori si saranno riscaldati aggiungere il vino. Proseguire la cottura a fuoco dolce lasciando ridurre il  liquido di 2/3.
Intanto disporre il branzino in una teglia da forno, ben unta d'olio e cuocere in forno già caldo (180°) per una mezz'ora. Sfornare, aprire il pesce a metà e togliere le lische. Versare il sugo su una metà del pesce e disporvi sopra la metà, così che sembri intero. Decorare intorno al piatto con ciuffi di prezzemolo riccio, olive intere verdi e nere, rondelle di limone. grani di pepe nero interi. Servire caldissimo.




Le nostre ricette

Benvenuti nella Taverna virtuale del Mattorel, dove si cucina, si racconta, si organizzano serate a tema e si scambiano ricette della tradizione, non solo italiana...


 

 

 

 

I secondi piatti preparati dal Mulo, sono rinomatii in tutta la valle



 

Realizzatori: Il lurikeen & sons. © M. Antonietta Bussone 2008-2009.  Tutti i diritti riservati.

Questo sito non è a scopo di lucro, e non pubblicizza alcuna attività di ristorazione e/o commerciale."La taverna del Mattorel" è un titolo nato dalla fantasia degli autori: si tratta di una ipotetica taverna gestita da un mulo, una pecora e una bambola di pezza. E' vietata la riproduzione dei testi e delle immagini senza il consenso esplicito degli autori.