Crea sito

I secondi piatti del Mulo

 

 

Manzo alle erbe di Provenza

Occorrono:
1 kg. di costata di manzo tagliata a pezzetti della  misura di una grossa noce
6 filetti di acciughe sott'olio
una cipolla affettata finemente ad anelli
1 bottiglia di vino francese rosso e robusto (ad es. Chateauneuf du Pape)
una tazzina da caffè di aceto di vino
1/2 bicchiere di salsa di pomodoro
un trito composto da: una manciatina di capperi, un cetriolino sott'aceto, uno spicchio d'aglio
un mazzetto legato di erbe di Provenza
una tazzina da caffè di olio extra vergine d'oliva
sale&pepe

Far rosolare i pezzi di manzo in una casseruola con l'olio, quando sono bel coloriti salare e pepare con moderazione, toglierli dalla pentola e porli a scolare su fogli di carta assorbente, poi disporli in un altro tegame.
Nella prima casseruola deglassare il contenuto con l'aceto, aggiungere la cipolla, la passata di pomodoro, il trito, il mazzetto legato di erbe di Provenza. Versare il vino rosso e far sobbollire a fuoco dolce per 15 minuti. Versare la salsa così ottenuta nella casseruola che contiene la carne ed aggiungere le acciughe. Far cuocere per un'ora e mezza a fuoco dolce. Servire con patatine novelle cotte a vapore o con le "frites".




Aubergines biterroise


Occorrono:
4 grosse melanzane rotonde, sode e freschissime, lavate ed asciugate, poi private del gambo.
300 gr. di salsiccia fresca
Un trito composto da:
100 gr. di prosciutto crudo
una cipolla
100 gr. di lardo
2 spicchi d'aglio
200 gr. di mollica di pane campagnolo, bagnata in latte tiepido e strizzata
2 uova freschissime
1/2 bicchiere di olio extra vergine d'oliva
una scodella di salsa di pomodoro nella quale si mette anche un pugnetto di foglie di basilico tagliuzzate
sale&pepe

Tagliare la calotta all'estremità superiore delle melanzane. Con un coltello ben affilato "svuotarle " della polpa facendo attenzione a non rompere le pareti. Lasciare comunque intorno alle pareti un 1/2 cm. di polpa. In una capace terrina mescolare con cura la salsiccia, il trito, la mollica di pane e le uova. Aggiungere con moderazione un pò di sale ed una spruzzata di pepe nero in grani macinato sul momento. Mescolare ancora una volta.
Farcire le melanzane e rimettere la calotta per chiuderle.
In un tegame con le pareti abbastanza alte versare la salsa di pomodoro, farla scaldare, poi porre le melanzane nella pentola, irrorarle con olio extra vergine d'oliva versato a filo, coprire il recipiente e far cuocere a fuoco dolcissimo per un'oretta. Ogni tanto rigirare il sugo.
Servire caldissimo, accompagnando il piatto con una ciotola di riso lessato al dente e scolatissimo, irrorato con la salsa di pomodoro al basilico.



Le nostre ricette

Benvenuti nella Taverna virtuale del Mattorel, dove si cucina, si racconta, si organizzano serate a tema e si scambiano ricette della tradizione, non solo italiana...


 

 

 

 

I secondi piatti preparati dal Mulo, sono rinomatii in tutta la valle



 

Realizzatori: Il lurikeen & sons. © M. Antonietta Bussone 2008-2009.  Tutti i diritti riservati.

Questo sito non è a scopo di lucro, e non pubblicizza alcuna attività di ristorazione e/o commerciale."La taverna del Mattorel" è un titolo nato dalla fantasia degli autori: si tratta di una ipotetica taverna gestita da un mulo, una pecora e una bambola di pezza. E' vietata la riproduzione dei testi e delle immagini senza il consenso esplicito degli autori.