Crea sito

I secondi piatti del Mulo


Ciambotta napoletana
(Peppinello, uno spiritello dispettoso che vive in una cappella solitaria, vicino a Posillipo, la prepara volentieri, quando viene a passare qualche giorno alla Taverna)

Occorrono:

gr.250 di patate, tagliate a dadini,
gr.200 di zucchine, tagliate a bastoncini corti
gr.250 di carote, tagliate a rondelle
10 fiori di zucca, privati del pistillo e spezzati con le mani
un abbondante trito composto da: una cipolla, il cuore bianco di un sedano, due spicchi d'aglio, basilico, origano, mentuccia
olio extra vergine
sale
pepe nero di mulinello

In una grossa terrina poniamo tutte le verdure, aggiungiamo anche il trito, un bicchiere di olio extra vergine, una presa di sale, una spruzzata di pepe di mulinello. Foderiamo con carta da forno una teglia, poi versiamo il composto, Irroriamo con ancora un poco d'olio versato a filo. Poniamo in forno già caldo (180°) per almeno 50 minuti.La ciambotta noi la serviamo fredda, come merenda rustica per i picnic.
(almeno....quando Peppinello non la fa sparire...)



Fagiolini della Taverna

Occorrono:
350 gr. di fagiolini verdi,freschi, giovani  (assolutamente senza filo)
350 gr. di fagiolini bianchi, freschi,giovani  (assolutamente senza filo)
2 spicchi d'aglio
un piccolo trito di freschissimo prezzemolo
olio extra vergine d'oliva
sale
pepe nero di mulinello

Spuntiamo i fagiolini, lessiamoli in acqua leggermente salata
 (10 minuti dal bollore). In una padella facciamo scaldare un poco d'olio e profumamo con gli spicchi d'aglio. Non appena l'aglio colorisce, togliamolo ed aggiungiamo i fagiolini. Aggiungiamo una spolverata di pepe nero di mulinello ed ancora un'idea di sale. Facciamoli saltare su fiamma viva per qualche minuto.
Serviamoli cosparsi del trito di prezzemolo.



Le nostre ricette

Benvenuti nella Taverna virtuale del Mattorel, dove si cucina, si racconta, si organizzano serate a tema e si scambiano ricette della tradizione, non solo italiana...

Uno degli ortaggi del nostro orto

 

Realizzatori: Il lurikeen & sons. © M. Antonietta Bussone 2008-2009.  Tutti i diritti riservati.

Questo sito non è a scopo di lucro, e non pubblicizza alcuna attività di ristorazione e/o commerciale."La taverna del Mattorel" è un titolo nato dalla fantasia degli autori: si tratta di una ipotetica taverna gestita da un mulo, una pecora e una bambola di pezza. E' vietata la riproduzione dei testi e delle immagini senza il consenso esplicito degli autori.