Crea sito

I secondi piatti del Mulo

 


Branzino al foco

Occorrono: un branzino del peso di kg.1,200 circa, burro gr.25, una cipolla tritata finissima.   il succo di due limoni, due peperoncini rossi piccanti, un cucchiaione di salsa di pomodoro, olio, pepe, sale.

Pulite il branzino e adagiatelo in un piatto fondo, ricopritelo con un quarto della cipolla tritata e irroratelo con il succo dei limoni, lasciatelo marinare per almeno mezz'ora. In un padellone largo e profondo  ponete il burro, abbondante olio extra vergine e il rimanente della cipolla, fatela dorare. Scolate il pesce e ponetelo nel padellone con il liquido della marinatura, poi copritelo completamente con acqua nella quale avrete fatto sciogliere un cucchiaione di salsina di pomodoro, aggiungete infine i due peperoncini interi e cuocete a fuoco dolce.
Servite con del riso bollito, cotto al dente e ben scolato, che smorza un pochino l'ardore  della pietanza.



Gamberi con uvetta passita di Corinto



Occorrono: 1 kg. di gamberi,  burro gr.20, uvetta passita di Corinto gr.50, un limone, una cipollina, un cucchiaione di salsina di pomodoro, un bicchiere di vino bianco secco, olio extra vergine d'oliva, sale.

Lessare a parte 200 gr. di riso, e disponetelo in un piatto di portata dopo averlo scolato ben bene.

Ammollate l'uvetta in acqua. Pulite i gamberi, sciacquateli abbondantemente e scolateli.
Ponete sul fuoco una casseruola con il burro e qualche cucchiaio di olio extra vergine d'oliva, fatevi soffriggere la cipollina tritata, quindi aggiungete i gamberi, la salsina di pomodoro e versate il vino bianco. Lasciate cuocere a fuoco dolce per dieci minuti.
A cottura ultimata  disponete i gamberi sul riso bollito e aggiungete l'uvetta di Corinto ben scolata e strizzatata.



Le nostre ricette

Benvenuti nella Taverna virtuale del Mattorel, dove si cucina, si racconta, si organizzano serate a tema e si scambiano ricette della tradizione, non solo italiana...


 

I secondi piatti preparati dal Mulo, sono rinomatii in tutta la valle



 

Realizzatori: Il lurikeen & sons. © M. Antonietta Bussone 2008-2009.  Tutti i diritti riservati.

Questo sito non è a scopo di lucro, e non pubblicizza alcuna attività di ristorazione e/o commerciale."La taverna del Mattorel" è un titolo nato dalla fantasia degli autori: si tratta di una ipotetica taverna gestita da un mulo, una pecora e una bambola di pezza. E' vietata la riproduzione dei testi e delle immagini senza il consenso esplicito degli autori.