Crea sito





I secondi piatti del Mulo

Spinaci con le mandorle

Occorrono:

1 kg. di spinaci surgelati
1 grossa cipolla sbucciata e tritata
4 pomodori maturi e sugosi, privati della buccia e dei semi e poi tritati grossolanamente
60 gr. di mandorle sgusciate, pelate e poi tostate (si possono acquistare giàpronte) 
olio extra vergine d'oliva
sale&pepe

Facciamo appassire la cipolla in una casseruola con un poco d'olio, poi uniamo gli spinaci e lasciamo cuocere a fuoco moderato per un quarto d'ora, mescolando di frequente. Non appena gli spinaci sono pronti saliamo leggermente e spruzziamo con il pepe poi aggiungiamo i pomodori tritati, proseguiamo per alcuni minuti la cottura. Aggiungiamo le mandorle tostate, mescoliamo con cura e serviamo subito.

 

Uova con verdure (shakshuka, specialità della Tunisia)

Occorrono:

4 uova freschissime
250 gr. di cipolle affettate finemente ad anello
600 gr. di peperoni verdi (tipo friggitello) privati del picciolo e dei semi. lavati, asciugati e tagliati a listerelle sottili
400 gr. di pomodori maturi e sugosi, privati della buccia e della pelle, poi tritati grossolanamente
olio extra vergine d'oliva
sale, pepe nero in grani macinato al mulinello

In un largo tegame di terracotta versate un poco d'olio extra vergine di oliva, ponete le cipolle e i peperoni e fate andare il tutto a fuoco piuttosto vivac per 5' minuti, mescolando con un cucchiaio di legno. Poi salate con moderazione e spolverizzate con pepe nero in grano macinato sul momento al mulinello; abbassate la fiamma, ponete un coperchio sul tegame e quando i peperoni saranno appasiti aggiungete i pomodori tritati, lasciate ancora sul fuoco fino a quando la cottura sia soddisfacente. Sarà questo il momento di aggiungere le uova, mescolando dolcemente e lasciandole rapprendere a fuoco dolce, fino a che il tutto avrà raggiunto una constenza cremosa. A questo punto portate tutto in tavola ciascun commensale intingerà nella pentola comune sottili fettine di pane casereccio, e.....buon appetito!

Le nostre ricette

Benvenuti nella Taverna virtuale del Mattorel, dove si cucina, si racconta, si organizzano serate a tema e si scambiano ricette della tradizione, non solo italiana...







 

Realizzatori: Il lurikeen & sons. © M. Antonietta Bussone 2008-2009.  Tutti i diritti riservati.

Questo sito non è a scopo di lucro, e non pubblicizza alcuna attività di ristorazione e/o commerciale."La taverna del Mattorel" è un titolo nato dalla fantasia degli autori: si tratta di una ipotetica taverna gestita da un mulo, una pecora e una bambola di pezza. E' vietata la riproduzione dei testi e delle immagini senza il consenso esplicito degli autori.