Crea sito




I secondi piatti del Mulo 


Sigarette di zucca
Occorrono:

zucca gialla,con polpa soda e corposa, tagliata a "sigarette" dello spessore di  cm.0,5.
1 pugno di rosmarino tritato finissimo
1 pugno di farina bianca 00
1 pugno di farina di mais
olio extra vergine d'oliva
sale&pepe


Mescolare in una terrina le farine con il rosmarino tritato, passare le sigarette di zucca nel preparato affinchè ne siano ben copertie. Porre le sigarettein una teglia ricoperta con carta da forno, aggiungere sale e pepe con moderazione, irrorare a filo con l'olio extra vergine d'oliva. Porre in forno già caldo 200° per 20 minuti. Servire caldissimo.

Peperoni "bella Napoli" 
Occorrono: 
4 grossi peperoni, con la buccia spessa, rossi o gialli, arrostiti al forno, privati della pelle e mantenuti interi
4 melanzane freschissime
un pugnetto di olive nere denocciolate 
1 pugnetto di capperi sotto sale, sciacquati e strizzati
4 acciughe sott'olio
olio di oliva per friggere
1 pugnetto di freschissimo prezzemolo tritato
pangrattato
sale
1 soffiata di sale fino

Tagliare le melanzane a pezzetti non troppo piccoli e friggerle immediatamente in olio d'oliva in modo da farle appassire senza colorarle troppo. Scolarle e conservare l'olio. Aprire i peperoni in modo da poterli avvolgere dopo avere sistemato all'interno di ogni peperone i listelli di melanzane fritte, qualche oliva,un pò di capperi, un'acciuga e un pochino di pangrattato.Cospargerli con l'olio usato per friggere le melanzane. Salare con moderazione i peperoni, poi porli in forno già caldo (180°) per 35 minuti. Durante la cottura cospargerli ancora con l'olio del fondo perchè rimangano sempre unti. Si serve il piatto tiepido, dopo aver cosparso i peperoni con un pugnetto di prezzemolo tritato.


Le nostre ricette

Benvenuti nella Taverna virtuale del Mattorel, dove si cucina, si racconta, si organizzano serate a tema e si scambiano ricette della tradizione, non solo italiana...






 

Realizzatori: Il lurikeen & sons. © M. Antonietta Bussone 2008-2009.  Tutti i diritti riservati.

Questo sito non è a scopo di lucro, e non pubblicizza alcuna attività di ristorazione e/o commerciale."La taverna del Mattorel" è un titolo nato dalla fantasia degli autori: si tratta di una ipotetica taverna gestita da un mulo, una pecora e una bambola di pezza. E' vietata la riproduzione dei testi e delle immagini senza il consenso esplicito degli autori.